Bohemian Symphony – The Queen Orchestra – Ferento

Bohemian Symphony
THE QUEEN ORCHESTRA
Teatro Romano di Ferento

Le più grandi hit dei Queen interpretate da un ensemble di 40 artisti.

Un narratore, quattro cantanti, una rock band, un’orchestra sinfonica per ripercorrere tre decadi di

capolavori della musica rock.

Un’incredibile compagnia di artisti renderà omaggio ai capolavori incisi dal gruppo guidato dall’inimitabile
Freddie Mercury, eseguiti in un’opera Rock per voci e orchestra.

Bohemian Symphony è un viaggio per soli “immortali” e “poveri ragazzi che non hanno bisogno di essere capiti”.

30 elementi con fiati, ottoni, archi e percussioni che accompagna le potenti voci di Alessandra Ferrari, Roberta Orrù, Valerio Sgargi e Damiano Borgi sostenuti dall’energia della rock band di Enrico Scopa, Andrea Palmeri, Giacomo Vitullo, Lorenzo Milone.

Due ore di puro spettacolo in cui musica sinfonica, proiezioni e live camera show faranno da cornice a brani
indimenticabili come The Show Must Go On, Barcelona, Under Pressure, Somebody to Love e Bohemian Rhapsody,
che appassioneranno il pubblico in un vortice di pura adrenalina emotiva per consacrare la genialità e
l’intramontabilità dei QUEEN.

Gli interpreti:
Damiano Borgi – voce
Alessandra Ferrari – voce
Roberta Orru – voce
Valerio Sgargi – voce
Lorenzo Milone – chitarra
Enrico Scopa – pianoforte, tastiere, cori
Andrea Palmieri – batteria
Giacomo Vitullo – basso e cori

Informazioni sull'artista

Bohemian Symphony verona

The Queen Orchestra

The Queen Orchestra 

The Queen Orchestra  – La straordinaria musica dei Queen interpretata da quattro cantanti, una Rock Band in un arrangiamento per Orchestra Sinfonica.

Uno spettacolo completamente diverso dai soliti concerti live.

Effetti, proiezioni ed arrangiamenti che il pubblico davvero non si aspetta.

Le grandi hit dei Queen che tutti conoscono e amano, interpretate da quattro giovani cantanti, una rock band ed un’orchestra sinfonica di 30 elementi, attraverso cui il pubblico ripercorrerà 30 anni di musica.

Insieme renderanno omaggio ai più grandi capolavori Rock della storia della musica contemporanea del gruppo guidato dall’indimenticabile Freddie Mercury.

Teatro Romano di FerentoTeatro

Le rovine della città sono la testimonianza di una lunga vicenda urbanistica improvvisamente interrotta nel 1172, quando i Viterbesi, dopo ripetuti scontri, “entrarno per forza nella città di Ferenti e tutta la robbarno e scarcarno”.

I resti monumentali oggi visibili, frutto principalmente degli scavi del ventesimo secolo, rappresentano una minima parte di quelli conservati ma già forniscono una prima idea dell’importanza del sito: una strada basolata, il teatro e le terme sono indizio di una vasta area pubblica, prospiciente il decumano, mentre numerose strutture medioevali sono visibili nei terreni esterni al parco.

Sicuramente dalla fine del II sec. a.C., una fondazione romana si inserì su una sporadica frequentazione precedente; di questa città repubblicana abbiamo scarsissime notizie dalle fonti, mentre un’iscrizione ci informa che in età augusteo-tiberiana vennero edificate le terme e, grazie alla generosità di Sesto Ortensio Claro, il foro venne completamente ripianificato; a quest’epoca risale anche il teatro, poi ristrutturato nel II secolo d.C. La prima età imperiale è l’epoca di maggior sviluppo della città, che vide la quasi completa urbanizzazione del pianoro.

Ferento divenne così il centro egemone di un vasto territorio, sede anche di diocesi dalla fine del V secolo fino almeno a tutto il VI; ed è in quest’epoca che la città entra in pieno nel conflitto bizantino-longobardo, trovandosi a svolgere una funzione strategica lungo la linea che segnerà il confine tra i due domini. In questo periodo la città viene fornita di una nuova cinta muraria e sfrutta il teatro come edificio di difesa.

Una fase di nuova espansione tra la fine dell’XI secolo ed il seguente è il segno della nuova vitalità del centro urbano che entra in conflitto irreversibile con la vicina Viterbo. Quest’ultima, modesto castrum nell’VIII secolo e diventata in seguito un centro urbano in rapida crescita, operò una distruzione pressoché totale dell’antica città. Tracce di frequentazioni regolari indicano in realtà che, con ogni probabilità, il sito continuò ad essere frequentato per attività estrattive ed agricole.

Per poter recensire questo evento devi effettuare il login ed aver acquistato un biglietto.
Data
Ore
Prezzo
Prezzo Booking Events
gio 08 Ago 2019
21:15
€ 25,00
€ 15,00
Disponibilità
Tipo di Posto
Prezzo
Prezzo Booking Events
Posti Rimanenti
Quantità
Platea Numerata
€ 33,00
€ 25,00
50
Gradinata non numerata
€ 25,00
€ 15,00
44

Inserisci la quantità di posti e richiedi il tuoi biglietti per questa data

Richiedi
Registrati oppure Effettua il Login
Condizioni

A seguito della vostra richiesta di prenotazione sarete contattati dall'Assistenza Clienti per tutte le informazioni relative al pagamento dei biglietti.